Gli organismi di controllo (OdC)

Gli Organismi privati responsabili del controllo sulle attività della produzione agricola, della preparazione e dell'importazione di prodotti ottenuti secondo il metodo dell'agricoltura biologica, devono essere autorizzati a tale attività da un Comitato di valutazione, istituito presso il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF). Gli OdC autorizzati sono poi vigilati dallo stesso MIPAAF, dalle Regioni (Servizio Fitosanitario Regionale, Irrigazione e Bonifica integrale della Regione Molise) e dalle Province autonome, che verificano la rispondenza dell’attività svolta rispetto alla normativa di riferimento, rappresentata ancora dal Decreto legislativo n. 220/95. Agli allegati I, II e III sono specificati rispettivamente gli adempimenti necessari agli OdC per ottenere l’autorizzazione a svolgere il controllo, i requisiti tecnici che devono possedere e gli obblighi che sono tenuti a rispettare. Inoltre, gli OdC sono obbligati all’accredidamento EN 45011, la norma di riferimento per la valutazione di competenza e terzietà degli enti di certificazione prodotto/processo/servizio. Nel caso vengano rilevate non conformità e/o qualora emerga che l’OdC non è più in possesso dei requisiti richiesti, le Regioni e le Province autonome sono tenute a proporre la revoca parziale o totale dell’autorizzazione ministeriale per le strutture ricadenti sul proprio territorio. L’attività di vigilanza esercitata sugli OdC dalla Regione Molise – Servizio Fitosanitario, Irrigazione e bonifica integrale, viene effettuata anche sulla base dei dati acquisiti in fase di ispezione diretta nelle aziende degli operatori biologici. Il MIPAAF ha autorizzato all’esercizio di controllo in agricoltura biologica 17organismi, di cui tre autorizzati per la sola Provincia di Bolzano.

  • Elenco organismi di controllo autorizzati